NEWS

Intervento in aula Senato 20/03/2019

Il Ministero della Giustizia ha dichiarato di aver elaborato un piano di assunzioni per potenziare gli organici di personale all’interno degli istituti di pena.

In particolare, è di vitale importanza la componente di Funzionari Giuridico-Pedagogici che supportano il percorso di reinserimento sociale e civile dei oggetti sottoposti a pene detentive. Abbiamo portato avanti questo tema, considerando che la nostra Costituzione, attribuisce un valore rieducativo e di reinserimento sociale alla pena detentiva. Dobbiamo batterci affinchè il detenuto venga sempre messo nella condizione di formarsi e consolidare le proprie attitudini sociali e può farlo solo grazie a personale specializzato che lo supporti e lo affianchi in questo percorso di reinserimento.

Abbiamo appreso con soddisfazione che il Ministero della Giustizia ha previsto in tempi brevi l’assunzione di nuovo personale. I primi interventi di ampliamento sono già operativi nelle Case Circondariali: Gazzi di Messina e Sant’Anna di Modena.

Finalmente le difficoltà del sistema carcerario Italiano sono diventate una priorità del Ministero della Giustizia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*